Sicula Leonzio
 
 
 

Sicula Leonzio, è un periodo nero: con il Catanzaro arriva il terzo k.o. di fila-Cronaca e tabellino


Le reti di D’Ursi e Iuliano, nella ripresa, decidono il match di Lentini.

Sicula Leonzio, è un periodo nero: con il Catanzaro arriva il terzo k.o. di fila-Cronaca e tabellino

Terza sconfitta consecutiva per la Sicula Leonzio di mister Bianco che tra le mura amiche cade anche contro il Catanzaro. I calabresi si impongono con il risultato di 0-2 e costringono i bianconeri a restare fermi a quota 17 punti. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

PRIMO TEMPO: La gara inizia con ritmi bassi da una parte e dall’altra e con le squadre che faticano ad affacciarsi in avanti. Le occasioni da gol latitano e si gioca soprattutto a centrocampo, con gli ospiti che cercano soprattutto di sfruttare la velocità dei propri uomini sulle fasce. Al 18’, sprint di Kanouté sulla destra, il suo cross però è impreciso. Alla mezz’ora, prima vera e propria occasione da rete per i padroni di casa con Juanito Gomez che lancia Gammone che però viene fermato dalla difesa ospite. Poco dopo, sugli sviluppi di una punizione, i bianconeri lamentano un tocco di mano da parte di Riggio, già ammonito, ma l’arbitro non si accorge di nulla. Al 38’, buona occasione per il Catanzaro con Kanouté che percorre tutta la fascia e mette in mezzo per Fischnaller, che però calcia a lato. Quattro minuti dopo, la Leonzio può partire in contropiede, ma Gomez si fa beffare in ripartenza. Nel frattempo ha cominciato a piovere, ma si va all’intervallo sullo 0-0 dopo un tentativo di Fischnaller bloccato da Narciso.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa, il Catanzaro cerca di alzare i ritmi della gara: al 49’ buona occasione per Kanouté che però non arriva sul servizio di Figliomeni. Poco dopo, tentativo di Fischnaller la cui conclusione termina a lato. Al 59’, il neo entrato D’Ursi va vicino alla rete e di testa colpisce la traversa. La mira è migliore però al secondo tentativo, al 67’, quando lo stesso D’Ursi colpisce col destro dal limite dell’area e il pallone si infila sotto l’incrocio dei pali. Poco dopo, buona chance per Giannone, ma Narciso blocca senza problemi. Al 73’, però, ecco il raddoppio calabrese: Iuliano approfitta di uno svarione difensivo dei bianconeri e si invola verso la porta col pallone mettendo in rete per lo 0-2. La Leonzio cerca la reazione d’orgoglio con Ripa che entra in area di rigore e salta Furlan, ma Riggio interviene e salva in angolo. La gara ormai è indirizzata verso il fischio finale, negli ultimi minuti occasione per Petta che va al tiro dopo una progressione centrale ma non riesce a centrare la porta. Al triplice fischio finale, i bianconeri escono tra i fischi.

IL TABELLINO

SICULA LEONZIO (4-3-3): Narciso; M. Esposito, Aquilanti, Petta, Squillace; Cozza (80' Marano), G. Esposito (67' Vitale), Gammone (53' D'Angelo); Russo (53' Sainz-Maza), Ripa, Gomez. A disp.: Polverino, La Cagnina, Ferrini, Palermo, De Felice, Talarico. All. Bianco.

CATANZARO (3-4-3): Furlan; Celiento, Riggio, Figliomeni; Statella, Iuliano (75' Eklu), Maita, Favalli; Kanoutè (66' Giannone), Ciccone (75' Repossi), Fischnaller (57' D'Ursi). A disp.: Elezaj, Mittica, Nicoletti, Nikolopoulos, Infantino, Posocco. All. Auteri.

ARBITRO: Di Cairano di Ariano Irpino (Rinaldi-Valente).

MARCATORI: 67' D'Ursi, 73' Iuliano

NOTE: Ammoniti: Riggio, Iuliano, Figliomeni (C), Juanito Gomez (SL).

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Luca Di Noto

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
vai siciliaL'ultim'ora del calcio sicilianoLe ultime 24 ore del calcio in siciliaLe serie minori del calcio in trinacria