Eccellenza A
 
 
 

Sant’Agata, Ingrassia a GS.it: “Siamo ancora in rodaggio ma daremo filo da torcere a tutti. Colleghi bravi...”


Le esclusive di Goalsicilia.it-L’estremo difensore biancazzurro.

Sant’Agata, Ingrassia a GS.it: “Siamo ancora in rodaggio ma daremo filo da torcere a tutti. Colleghi bravi...”

A detta di tutti è uno dei migliori portieri della categoria, un lusso per l’Eccellenza. Ci riferiamo a Giuseppe Ingrassia, estremo difensore del Sant’Agata, che già in questo primo scorcio di stagione ha dimostrato il proprio valore. Con lui abbiamo fatto il punto della situazione, queste le sue parole a Gaalsicilia.it.

Peppe, partiamo dallo 0-0 con il Cus di domenica scorsa. Magari avete un po’ sottovalutato l’avversario?

“Assolutamente no. Siamo partiti bene, poi la gara si è leggermente incattivita da entrambe le parti e l’arbitro ci ha messo un po’ del suo. Insomma non è stata una bella partita da vedere, abbiamo avuto l’occasione per vincere ma c’è stato quel pizzico di sfortuna che non manca mai...”.

Siete considerati una delle big del girone, qual è l’obiettivo di questo Sant’Agata?

“Ci sono tante big in questo girone. Siamo stati costruiti per fare un campionato di vertice e lotteremo fino alla fine, ma solo ad aprile si potranno tirare le somme”.

Avvio di campionato altalenante, può essere dovuto al dovere adattarsi ad un girone cui molti di voi non eravate abituati?

“Possibile, è sempre diverso dal girone B e tra l’altro ci sono anche ragazzi che arrivano dalla Calabria o dalla Campania. Insomma siamo ancora in fase di rodaggio, ma sono sicuro che daremo sempre filo da torcere a chiunque”.

Domanda secca: ma tu, in Eccellenza, che ci fai?

“(ride, ndr) È il mio lavoro. Qui a Sant’Agata ho trovato persone spettacolari, oltre che grandi dirigenti. Ho deciso anche per questo di sposare il progetto, tra l’altro conosco mister Venuto da parecchio tempo”.

Se si fosse saputo fin dall’inizio che il Sant’Agata avrebbe dovuto fare l’Eccellenza, saresti andato?

“In passato erano circolate anche voci di un mio possibile addio, ho già smentito tutto ai tempi. Io ho sposato questo progetto, come ti accennavo prima, a prescindere dalla categoria. Qui c’è l’ambiente ideale per lavorare al meglio, giocare in D o Eccellenza a me non importava”.

Contro il Canicattì nel finale hai sfoderato una parata che vale quanto un gran gol di un attaccante...

“Beh dai, considerando che arrivata nei minuti finali ci sta (ride, ndr). La palla è sbucata alla fine, ho avuto l’istinto di prenderla e sono stato fortunato nel metterla in corner...”.

Fortunato...

“Devo dirti che sono stato bravo (ride, ndr)? Sono umile, non riesco”.  

Parliamo di tuoi colleghi, in questo girone chi sono i migliori?

“Mi metti in difficoltà, ce ne sono tanti bravi. Se proprio devo ti faccio quattro nomi: Iacono del Canicattì, Valenti del Licata, Ceesay del Mazara e Ciccio Tarantino della Parmonval”.

Domenica sfiderete il Caccamo, che partita ti aspetti?

“Classica partita di questa categoria. Noi dobbiamo vincere assolutamente, loro cercheranno di portare a casa almeno il punticino. Dovremo essere bravi, e soprattutto pazienti, a trovare il momento giusto per sbloccarla e poi chiuderla per non soffrire”.

Non ci sarà mister Venuto in panchina perché squalificato...

“Non deve essere né un problema né un alibi. Sappiamo cosa vuole il mister e cosa dobbiamo fare”.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2019 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
vai siciliaL'ultim'ora del calcio sicilianoLe ultime 24 ore del calcio in siciliaLe serie minori del calcio in trinacria