Eccellenza A
 
 
 

Aiac, Abisso a GS.it: “Novità importanti per il mondo di noi allenatori. Regole ferree, bisogna stringere cinghia”


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il presidente degli allenatori siciliani.

Aiac, Abisso a GS.it: “Novità importanti per il mondo di noi allenatori. Regole ferree, bisogna stringere cinghia”

Abbiamo avuto il piacere di intercettare e fare una chiacchierata con Benedetto “Bino” Abisso, presidente dell’Aiac Sicilia (Associazione Italiana Allenatori Calcio). Queste le sue parole a Goalsicilia.it.

Presidente, per il vostro mondo ci sono novità importanti...

“Il commissario della Figc Fabbricini ha approvato una norma che ‘impone’ ai club un allenatore abilitato per tutte le categorie, dalla scuola calcio ovviamente alla massima serie. Inoltre le squadre di A, B e C hanno l’obbligo di avere nello staff un allenatore dei portieri. Dalla prossima stagione si aggiunge l’obbligo di un tecnico qualificato anche per la B femminile”.

Per qualificato che si intende?

“Che abbia il cosiddetto patentino. Per noi è un provvedimento importante perché finalmente ci saranno tecnici preparati ovunque. Adesso quando un bimbo o una bimba cominciano a giocare a calcio, sanno che sono nelle mani di un allenatore che ha una preparazione. Penso che ognuno voglia che il proprio figlio sia preparato calcisticamente da un mister che abbia una certa preparazione”.

Chi controllerà che tutto ciò venga effettivamente messo in pratica?

“Fino alla fine della stagione appena conclusa, nel comunicato della nostra Lega, c’erano dei tecnici che non avevano ottemperato a tutta la modulistica che occorre per essere in regola con il tesseramento. Se non c’è aiuto tra Figc e Aia, diventa tutto difficile. Chiederò al presidente Lo Presti un tavolo tecnico per avere delle regole fisse”.

È una situazione che si verifica spesso...

“Purtroppo molti tecnici o non pagano la quota annuale alla Figc, che è 28 euro... o non fanno i corsi di aggiornamento. Questo comporta un mancato rilascio del tesserino per la stagione in corso, vista l’assenza di determinati requisiti. Come fanno allora ad andare in panchina?”.

Insomma gli arbitri dovranno tenere d’occhio questa situazione...

“Se un giocatore va in distinta senza la giusta documentazione, l’arbitro non lo fa giocare. Lo stesso deve succedere con gli allenatori. Quindi incontreremo il presidente Lo Presti (Lnd Sicilia) ed il presidente Cavarretta (Aia) per far stringere la cinghia. Bisogna rispettare i regolamenti, soprattutto per tutelare chi è in regola. Spero che tutto ciò castri totalmente la brutta piaga degli allenatori prestanome”.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo