Eccellenza A
 
 
 

Licata, Galfano a GS.it: ‘’Con Marsala non è decisiva ma importantissima. Faremo grande match’’


Le esclusive di Goalsicilia.it-Il tecnico gialloblù.

Licata, Galfano a GS.it: ‘’Con Marsala non è decisiva ma importantissima. Faremo grande match’’

Domenica il big match del girone A di Eccellenza, a scontrarsi Marsala e Licata, due corazzate candidate alla vittoria finale. Abbiamo fatto il punto delle situazione con Angelo Galfano, queste le parole in esclusiva a Goalsicilia.it dell’allenatore gialloblù.

Mister, quella di domenica è già da considerarsi partita dell’anno?

“No, non credo assolutamente. A prescindere dal risultato, ci saranno ancora moltissime gare da giocare. Sicuramente però è una partita importante, tra due squadre forti che insieme ad altre come Mazara, Canicattì e Dattilo sono state costruite per fare un campionato d’alta classifica. Non è decisiva, magari lo sarebbe se fossimo al ritorno, ma ancora c’è tempo. I campionati, in qualsiasi serie, si decidono a marzo o aprile. Nello scontro diretto il risultato vale doppio e lo sappiamo bene, cercheremo come sempre di fare una grande prestazione”.

Siete arrabbiati?

“Mi sa che siamo entrambe molto arrabbiate. Nell’ultimo turno si dava per scontato che loro battessero il Monreale, così come noi la Parmonval, e abbiamo perso. Contro i palermitani, se facciamo gol dopo tre minuti con Riccobono, viviamo una gara completamente diversa. Loro si sono messi tutti dietro la linea della palla, poi ci siamo fatti il gol da soli su corner. Non nego che siamo stati brillanti meno del solito, creando non troppe occasioni, ma loro si sono solo difesi. Nel calcio si sa, quando deve girare male...”.

Nel dopopartita hai detto che non avete ancora la maturità di capire che quando si fa fatica a fare gol bisogna accontentarsi anche del punto...

“Bravo. Non abbiamo ancora pareggiato, proviamo sempre a vincere, la mentalità è quella. È anche vero che rivedendo la partita di fatto non abbiamo rischiato quasi nulla, gli abbiamo regalato un’occasione per uno stop sbagliato e poi nient’altro. Il loro gol è arrivato su corner con palla deviata da Evola. Ci sono quelle partite dove segni con mezzo tiro e altre in cui fai anche traversa, palo, linea e la palla esce”.

Come state?

“Siamo dispiaciuti per il nostro pubblico, eravamo i primi a voler vincere. Abbiamo ripreso a lavorare alla grande ed il fatto che ci sia una partita così tosta è ancora meglio. Siamo carichi e abbiamo grande rispetto del Marsala”.

Il giocare a distanza di 10 giorni è un bene o un problema?

“Credo che sia stato un bene. Le squadre hanno speso molto in questo periodo, sia a livello mentale che fisico, non ha fatto male recuperare un po’. Tutti dicono che siamo tanti, ma quando hai 10 Under dei quali 6/7 fuori per infortunio, ovviamente perdi qualità”.

Tutti a disposizione per domenica?

“Purtroppo Trevisan si è operato al menisco 10 giorni fa e Grasso ha la caviglia fratturata, quindi ne avranno per un po’. Dobbiamo crescere nella condizione di Civilleri e Agate che si sono visti negli ulti turni ma non sono ancora al 100%. La squadra che avevamo disegnato ad inizio stagione di fatto, al completo, non l’abbiamo mai avuta. Oltre ai già citati Civilleri e Agate, per esempio Ferrante è rientrato ma non ha ancora giocato una gara intera. Abbiamo avuto out Valerio per tanto tempo. Tuttavia non ci siamo mai lamentati e chi ha giocato ha sempre fatto il proprio dovere. Non vediamo l’ora di recuperare tutti”.

Comunque un avvio di stagione positivo...

“Purtroppo nel calcio non c’è misura. Dopo le prime cinque giornate, ed i turni di Coppa Italia superati, in molti dicevano che avevamo già vinto il campionato. Adesso si dice che abbiamo perso (ride sarcasticamente, ndr). Io mantengo un equilibrio e lo trasmetto alla squadra. Abbiamo una società importante ed un pubblico passionale. Tutte le componenti per fare bene fino alla fine”.

Domanda a bruciapelo: chi ‘ruberesti’ al Marsala?

“Sono soddisfattissimo della rosa che ho a disposizione, abbiamo il miglior attacco e stanno giocando tutti molto bene. Se proprio devo farti un nome ti dico Davide Testa, non lo scopro di certo io. Capocannoniere nello scorso campionato, grande uomo. Tra l’altro è molto duttile, quindi lo vedrei bene con qualcuno dei miei attaccanti che però ovviamente mi tengo stretto (ride, ndr)”.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Dario Li Vigni

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 
GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo