Speciale
 
 
 

Di Michele a GS.it: 'Trapani e Catania possono insidiare il Lecce. A Palermo senza infortunio di Amauri...'


Le esclusive di Goalsicilia.it 

Di Michele a GS.it: 'Trapani e Catania possono insidiare il Lecce. A Palermo senza infortunio di Amauri...'

"Sicuramente c'è entusiasmo e adesso aspetto che arrivi la chiamata giusta". David Di Michele, un passato da furetto negli attacchi di diverse squadre di Serie A, Palermo, Udinese e Torino su tutte e dopo la prima esperienza in panchina, alla guida della Lupa Roma, ha appena conseguito il patentito Uefa A a Coverciano che gli permette di allenare fino in Lega Pro e fare il secondo anche in A e B. Ai microfoni di Goalsicilia.it, 'Re David' parla di presente, passato e futuro.

Mister immagino ci sia tanta voglia di sposare un nuovo progetto...

"Ho tanta voglia di mettermi a disposizione e in discussione. Dopo un play out perso, c'è tanta voglia di riscatto".

C'è stata di recente qualche chiamata?

"Qualche approccio ma niente di concreto".

C'è un allenatore a cui ti ispiri?

"Sicuramente Spalletti mi piace molto. Mi piace il gioco offensivo manovrato però essendo consapevole che non sempre è applicabile. In Lega Pro per esempio ti devi saper adattare in alcune circostanze".

Hai avuto Spalletti a Udine, un tridente da Champions League Di Michele-Iaquinta-Di Natale che difficilmente avrà un riproposizione...

"Sicuramente a Udine sarà difficile, in altre squadre magari è più semplice (ride ndr). Abbiamo lasciato il segno, quella pagina rimarrà nella storia del club e della città. Questo non può che far piacere e ci ingorgoglisce per quel che abbiamo fatto".

Stagione 2006/2007, quanto ha pesato quell'infortunio di Amauri nell'economia della stagione del Palermo?

"Quell'infortunio ha cambiato parecchio l'andamento di quel campionato. Eravamo primi in classifica insieme all'Inter prima del suo infortunio. Poi loro ci hanno superato nello scontro diretto e noi abbiamo avuto una decaduta mentale per quell'infortunio. La sua assenza ci ha tagliato le gambe. Non avremmo vinto il campionato ma avremmo fatto un campionato di alto livello e sarebbe cambiata la carriera di tanti".

Nel panorama calcistico italiano, c'è un 'nuovo Di Michele'?

"Ci sono tanti giocatori bravi di qualità e che hanno personalità propria. Ci sono tanti giocatori che hanno le mie caratteristiche e stanno facendo bene ma non è giusto affibbiargli etichette".

Chi è oggi il giocatore che ti piace di più?

"Mi piacciono molto Insigne e Mertens, ho un debole per i giocatori veloci e che saltano l'uomo".

Dando uno sguardo al girone meridionale di Serie C, questo può essere l'anno del Lecce?

"Me lo auguro, faccio il tifo per loro. Il Lecce ha tutte le carte in regola per fare bene, conosco Liverani e so che allenatore è: è sprecato in C per quello che ha dimostrato, ma alle volte è meglio vincere un campionato in C che fare un campionato anonimo in B".

Trapani e Catania possono dare fastidio ai giallorossi?

"Considerato che il Matera va a rilento, sono le uniche avversarie. Le siciliane possono lottare, sono in ripresa e possono mettere i bastoni tra le ruote al Lecce".

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Vittorio Damiani

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 

Articoli correlati

GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo