Eccellenza B
 
 
 

Vittorie esterne per le capolista Biancavilla e Rosolini. Sant’Agata di misura sul Camaro, bene il Paternò


Il resoconto della 5^ giornata di Eccellenza, girone B: successi esterni per Città di Messina e Scordia, pari tra Ragusa e Pistunina. Nell’anticipo, la San Pio X batte di misura l’Avola.

Vittorie esterne per le capolista Biancavilla e Rosolini. Sant’Agata di misura sul Camaro, bene il Paternò

Si è giocata quest’oggi la 5^ giornata del girone B di Eccellenza. Di seguito il resoconto:

LA CLASSIFICA

GIOCATA IERI
CATANIA SAN PIO X-AVOLA 1-0

Nell’anticipo del sabato, la squadra biancorossa supera di misura l’Avola e si assesta a metà classifica. Padroni di casa costantemente in avanti con le occasioni collezionate da Ranno e Vitale, ma nel primo tempo il risultato non si sblocca. Il gol che porta i catanesi in vantaggio e che si rivelerà decisivo arriva al 64’ con Garufi, abile a trovare la via della rete sugli sviluppi di un corner, anche grazie a una deviazione di un difensore avolese. Nel finale, piccola reazione ospite, ma non ci sono ulteriori emozioni.

OGGI
ADRANO-CITTA’ DI MESSINA 0-2

Successo sudato della squadra giallorossa in terra etnea. Alla fine la squadra di Furnari la spunta grazie a due rigori nella ripresa. Nel primo tempo i messinesi fanno la partita, con i padroni di casa che raramente si affacciano in avanti. Nella ripresa, prima Fragapane conquista il primo penalty per atterramento in area: sul dischetto va Rasà che non sbaglia. All’80’ ecco il raddoppio giallorosso, sempre dagli undici metri: fallo su Silvestri e stavolta è Cardia a trasformare il rigore.

CALTAGIRONE-SCORDIA 0-3

Rossazzurri corsari al “Pino Bongiorno”, contro un Caltagirone crollato nella ripresa. Dopo un primo tempo con pochissime emozioni, in avvio di ripresa la squadra di Pensabene la sblocca con una punizione di Provenzano. Al 49’, ecco il raddoppio con una conclusione di Talotta che batte Polessi. I padroni di casa sembrano storditi, ma Bevilacqua impegna Valenti, abile a farsi trovare pronto. Nel finale Desi prima sfiora il tris perdendo però l’attimo buono per il tiro e poi trova la via del gol per il definitivo 0-3. Lo Scordia sale così a 9 punti, lasciando il Caltagirone a quota 5.

GIARRE-ROSOLINI 0-1

Quarto successo consecutivo per la squadra di mister Serafino che si impone di misura al “Regionale” di Giarre. I gialloblu provano ad affidarsi alle iniziative di Simone D’Arrigo e alle incursioni sulle fasce di Leotta e Curcuruto. Nonostante ciò, al 31’ i granata passano in vantaggio con un rigore prima procurato e poi trasformato da Melluzzo. I padroni di casa provano a reagire e reclamano un calcio di rigore per presunto fallo di mano di Ulma. Nella ripresa, la pressione della squadra di Mirto si fa più insistente, ma il Giarre non riesce a pareggiarla. Per i gialloblu è la seconda sconfitta di fila.

PATERNO’-ATLETICO CATANIA 2-0

Successo molto importante per la squadra di mister Coppa che sale così a quota 8 punti in classifica. Prima occasione per gli ospiti con una punizione di D’Emanuele, i locali reagiscono con un colpo di testa di Viglianisi che però non concretizza. Al 22’, padroni di casa in vantaggio con Frittitta, bravo a superare Caruso, poi rossazzurri vicini al raddoppio con Trovato, che di testa non trova la rete. Nella ripresa, prima Chiavaro sfiora il raddoppio e poi D’Emanuele va vicino al pari. Al 60’ Randis fallisce una facile occasione, ma passano tre minuti e Frittitta realizza il secondo gol paternese.

RAGUSA-PISTUNINA 1-1

Non va oltre il pari interno la squadra iblea, contro un Pistunina bravo a non mollare mai fino alla fine. Dopo appena due minuti, Spina porta in vantaggio i padroni di casa. Dopodiché, prima Rimmaudo e poi Zangara falliscono l’occasione per raddoppiare. Lo stesso Rimmaudo, al 44’, lascia i suoi in dieci venendo espulso per un fallo da dietro. Nella ripresa, i messinesi faticano ancora a rendersi pericolosi e al 68’ restano in dieci per l’espulsione di Chiglien. Nel finale i rossoneri tentano l’affondo decisivo e trovano il gol di Ghartey che ristabilisce la parità al 91’.

REAL ACI-BIANCAVILLA 0-3

Al “Comunale” di Acireale, la squadra di mister Cacciola si impone con un tris e si conferma in vetta alla classifica in compagnia del Rosolini. Ospiti pericolosi già nel primo tempo, quando protestano per un gol non concesso dall’arbitro perché la sfera non avrebbe oltrepassato la linea. La gara si sblocca al 50’ con Diop che di testa mette in rete sugli sviluppi di un corner. Un quarto d’ora più tardi, raddoppio di Lucarelli, bravo a spiazzare il portiere avversario. Al 68’ la terza rete con Strano, che ribatte in rete un rigore parato da Nicotra a Maimone. Nel finale, il Biancavilla sfiora anche il poker con Nicolosi.

SANT’AGATA-CAMARO 1-0

Anche la squadra di Bellinvia vince di misura e resta all’inseguimento del duo di testa. Prima occasione per Privitera, ma Mannino respinge. Successivamente, l’arbitro assegna ai padroni di casa un penalty per un fallo di mano di Mondello, ma Mannino intuisce e devia in corner il tentativo di Russo. Prima dell’intervallo, però, Fabrizio Bontempo porta i suoi in vantaggio con un colpo di testa su cross di Zingales. Nella ripresa, i neroverdi provano a recuperarla con le occasioni collezionate da Campo e respinte prima da Franchina e poi da Inferrera. I biancazzurri potrebbero chiuderla con Carrello prima e Mincica poi, ma il risultato non cambia più.

Si autorizza l'uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare GoalSicilia.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d'autore
Luca Di Noto

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
 

Articoli correlati

GoalSicilia.it © 2018 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
free circle glug palermo free circle glug sicilia sputnix linux palermo hacking palermo informatica palermo associazione linux lug palermo