LIVE!

Logo Trapani
TRA
0
LIV
0
Logo Livorno
Serie D
Sancataldese, Dolenti a GS.it: ''Non c'erano più le condizioni per rimanere. Sul mio futuro...''

Sancataldese, Dolenti a GS.it: ''Non c'erano più le condizioni per rimanere. Sul mio futuro...''


Le esclusive di Goalsicilia.it-Intervista all'ex portiere dei nisseni

"Come succede anche nelle migliori famiglie, purtroppo, quando non si va più d'accordo non si può continuare un rapporto". Gaetano Dolenti, da qualche giorno non è più il portiere della Sancataldese. Per capire cosa ha portato a questa separazione, Goalisicilia.it ne ha parlato personalmente con l'ex numero uno dei verdeamaranto.

Come mai si è giunti a questa interruzione del rapporto?

"Non c'erano più gli stimoli per rimanere, c'erano visioni differenti con qualcuno. Purtoppo abbiamo dovuto prendere questa decisione, nonostante ciò però sono rimasto in ottimi rapporti con il presidente Dario Spinello e altri membri della società. Auguro il meglio alla Sancataldese, perché Sancataldo e i sancataldesi sono nel mio cuore, sono sicuro che un giorno tornerò a vestire questi colori. Tengo particolarmente a questa maglia".

Riusciranno i tuoi ex compagni a portare in porto la salvezza?

"La situazione non è semplice come quando si era chiuso il girone d'andata. Le partite ora saranno tutte dure e difficili, io mi auguro possano riuscire a salvarsi".

Qual è il rammarico principale per aver chiuso in anticipo questa esperienza?

"Aver lasciato i miei compagni di squadra, ragazzi con cui ho un rapporto fraterno. Avrei voluto fare di più ma non mi è stato permesso. Se la situazione fosse stata gestita meglia, si sarebbe potuto fare anche meglio. Ad oggi si stanno rispettando le aspettative, ma saremmo anche potuti essere la mina vagante del campionato".

Dove ti vedi in futuro?

"Per il prossimo anno cercherò di scegliere il meglio. Non mi pongo più limiti: l'anno scorso ho rifiutato un'offerta dalla Lega Pro per amore della maglia e perché c'era mia moglie in attesa. Mia figlia ora è nata e non mi farò problemi di distanze o altro, cercherò di scegliere la migliore offerta. Voglio tornare nei campi che contano".

Ti aspettavi la Leonzio così vicina alla Lega Pro?

"Lentini è una super piazza. Quando giocarono qui contro di noi vincemmo ma fui costretto a diversi interventi prestigiosi. Capii subito che in quella squadra c'era qualcosa di magico, infatti da allora non hanno perso più. Fare 14 vittorie consecutive, vincere a Cava, è qualcosa di devastante. Poi hanno un allenatore che non s'è mai perso d'animo, Cozza ha le palle ed è un allenatore vero".

Il tuo ex Trapani, si salverà?

"Il Trapani, per come sta giocando ora, si dovrebbe salvare ad occhi chiusi. Però il campionato di Serie B è molto tosto. Dipende tutto da come affronti le partite, se ogni calciatore, affronta ogni partita come una battaglia personale e se capiscono che giocano in una grande piazza che ha sfiorato la A, allora possono farcela".

Vittorio Damiani
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2020 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...