Acr Messina
Messina: il cantiere è ancora aperto-Punto sul mercato ruolo per ruolo e formazione “tipo”

Messina: il cantiere è ancora aperto-Punto sul mercato ruolo per ruolo e formazione “tipo”


Il mercato in casa Messina.

Domenica l’Acr Messina targato 2016/2017, dopo il roboante successo per 3-0 ottenuto sul campo del Siena, affronteranno a Forlì la Spal per il Secondo turno di Tim Cup. Tuttavia, nonostante la concentrazione di Bertotto e dei suoi uomini è rivolta totalmente alla sfida con i ferraresi, non si può dire lo stesso del ds Vittorio Tosto che deve completare la rosa.

PORTIERE: Dopo l’ottima prova contro i toscani, non ci dovrebbero essere dubbi sulla titolarità di Russo per il ruolo di numero 1. Scalpitante e pronto a giocarsi il posto anche il giovane Brunelli. Dunque sembra ormai certa la partenza di Belardi, che tra le altre piace anche al Siracusa.

DIFENSORI: È il reparto che sarà probabilmente maggiormente puntellato. Sempre calda la pista D’Ambrosio, terzino all’occorrenza centrale, di proprietà del Siena. Continuano a piacere anche i vari Djibo (Atalanta), Rodriguez (Sporting Gijon B), Franco (Salernitana) e Marseglia (Taranto).

CENTROCAMPISTI: Con l’ormai quasi certa partenza di Giorgione, che vorrebbe avvicinarsi alla famiglia, si farà qualcosa anche qui. Potrebbe essersi raffreddata la pista Doninelli, ex Modena, mentre non è stato ancora perfezionato l'ingaggio di Akrapovic già in prova da parecchie settimane.

ATTACCANTI: Nonostante le ottime prove in TimCup di Ciccone, Pozzebon e Milinkovic, i giallorossi cercano comunque almeno un ulteriore tassello che garantisca a Bertotto possibilità di turn over. Piace sempre Regolanti, del Frosinone, anche se sono parecchie le squadre interessate al calciatore. Ingaggiato ufficialmente l'italo-brasiliano Brunori Sandri, già in prova durante il ritiro.

Questi finora i movimenti ufficiali:

ACQUISTI: Filistad (d, Taormina), Russo (p, Gallipoli), Dini (p, San Marino), Brunelli (p, Chievo), Ciccone (a, Cremonese), Ricozzi (c, Genoa), Milinkovic (a, Genoa), Ferri (a, Roma), Paramatti (d, Bologna), Pozzebon (a, Lucchese), Baldassin (c, Chievo), Picano (a, Tor di Quinto), Musacci (c, Catania), Brunori Sandri (a, svinc.), Foresta (c, Crotone).   

PARTENZE: Russo (d, Akragas), Cocuzza (a, Akragas), Martinelli (d, Foggia), Gustavo (a, svinc.), Salvemini (a, Ternana), Tavares (a, svinc.), Barraco (c, svinc.), Filistad (d, svinc.).

Questa invece la formazione “tipo”, con tra parentesi gli eventuali sostituti.

MESSINA (4-3-3): Russo (Brunelli); D’Ambrosio? (Mileto), Burzigotti (Rodriguez?), Paramatti (?), De Vito (Ionut); Giorgione (Akrapovic?), Musacci (Bramati), Ricozzi (Baldassin); Ciccone (Ferri), Pozzebon (Regolanti?), Milinkovic (Brunori Sandri). All. Bertotto.

Dario Li Vigni
I contenuti vengono rilasciati sotto licenza Creative Commons CC-BY 4.0
GoalSicilia.it © 2022 di Marcello Masotto - via G. Savonarola, 60 – 90135 Palermo – P.I. : 06659860826
Testata giornalistica telematica sportiva iscrizione n.3520/2018 al registro stampa del tribunale di Palermo
Direttore responsabile Dario Li Vigni
Loading...